www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 02/03/2015  -  stampato il 11/12/2016


Si costituito il minore evaso a Torino: aperte subito le indagini su possibili negligenze dei Poliziotti penitenziari

E' durata appena due giorni la fuga di un diciottenne dal carcere minorile Ferrante Aporti. Il ragazzo, che era evaso sabato scorso, si è costituito oggi, decidendo di rientrare in cella - si legge in una nota dell'amministrazione penitenziaria - "in seguito ad un'importante lavoro di stretta e proficua collaborazione tra la Polizia Penitenziaria, i carabinieri che lo hanno preso in carico, i familiari e l'avvocato del ragazzo".

Intanto, sottolinea ancora il comunicato, andrà avanti il lavoro della commissione d'inchiesta costituita per l'indagine amministrativa in corso sull'evasione, finalizzata ad individuare eventuali negligenze e/o superficialità di singoli operatori di Polizia Penitenziaria.

Il giovane, pressato dalla Polizia Penitenziaria che era sulle sue tracce, ha deciso di costituirsi intorno alle 18. Insieme al suo avvocato si è presentato all'ospedale Maria Vittoria di Torino dove sono stati poi avvisati i carabinieri. Sembra che a causa della caduta, dopo aver scavalcato il muro di cinta, abbia riportato delle ferite a una gamba. 

torino.repubblica.it

Evade dal carcere minorile di Torino: semplicemente, corre e scavalca la recinzione