www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 16/03/2015  -  stampato il 10/12/2016


Danneggiata anche la macchina di Ionta: atti intimidatori al Tribunale di Roma

Dopo le minacce all’assessore comunale alle Politiche sociali, Francesca Danese, al quale è stata assegnata la scorta, sono state danneggiate ben otto automobili, sei delle quali blindate, parcheggiate all’interno del palazzo di giustizia di Piazzale Clodio. Un avvertimento senza precedenti. La scoperta è avvenuta questa mattina, intorno alle 13.

Sono state danneggiate le auto di Francesco Minisci che indaga sulla criminalità calabrese, Erminio Amelio che si occupa di eversione e quella del procuratore aggiunto Franco Ionta, ex responsabile del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria (Dap). Ieri, invece, nel mirino dei malviventi era finita la vettura del pubblico ministero Luca Tescaroli, che si occupa dell’inchiesta Mafia Capitale e di delicate indagini su alcuni gruppi eversivi.

Le auto sono state danneggiate con un punteruolo con la sigla “Sdd”, utilizzato per incidere sui cofani. E’ stata aperta un’inchiesta dalla procura, che vaglierà alcuni filmati ripresi dalle telecamere posizionate sul perimetro del palazzo di giustizia.

ilgiornaleditalia.org