www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 22/04/2015  -  stampato il 10/12/2016


Polizia Penitenziaria di Rossano scopre 300 dosi di hashish spedite ad un detenuto

Undici panetti di hascisc, per un totale di 60 grammi, sono stati sequestrati dalla Polizia penitenziaria all’interno del carcere di Rossano. Lo rendono noto, con un comunicato, Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del Sappe, e Damiano Bellucci, segretario nazionale dello stesso sindacato di categoria.

Dalla droga sequestrata avrebbero potuto essere ricavate 330 dosi. La droga era stata inviata in un pacco ad un detenuto sottoposto al regime di alta sicurezza ed era stata occultata, con dei profilattici, all’interno del bagno schiuma, prodotto che non può entrare dall’esterno, ma deve essere acquistato nel magazzino interno del carcere. “E’ stato probabilmente questo – dicono i due sindacalisti – l’errore di chi l’ha inviato; fatto che, insieme alle insistenze del detenuto per averlo, ha insospettito la polizia penitenziaria che, dopo aver vuotato il contenuto della bottiglia di bagno schiuma, ha scoperto quello che c’era dentro.

Ai colleghi di Rossano, già in gravi difficoltà per la carenza di personale, vanno i nostri complimenti per l’operazione fatta e chiediamo all’amministrazione di avviare le procedure per le ricompense previste dall’ordinamento”.

giornaledicalabria.it