www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 26/05/2015  -  stampato il 06/12/2016


Allenatore della squadra Rugby dei detenuti di Frosinone manda all’’ospedale tre Poliziotti di Roma Capitale

Rugbista dà in escandescenze al comando dei vigili all'Aurelio e manda tre agenti in ospedale con diverse contusioni. È accaduto ieri mattina, quando Leonardo Di L., classe '75 e un curriculum sportivo di tutto rispetto, si è recato all'ufficio sinistri del III gruppo in via Aurelia per ritirare il verbale di un vecchio incidente. L'uomo è stato arrestato per aggressione a pubblico ufficiale. Sono stati attimi di paura tra i cittadini che in quel momento si trovavano negli uffici del gruppo Aurelio per sbrigare pratiche analoghe.

Ad accendere la miccia è stato proprio il verbale consegnato: secondo quanto rilevato dai periti infatti la responsabilità del sinistro era la sua. Così, prima ha protestato alzando la voce ma poi è passato alle vie di fatto e quando gli agenti si sono avvicinati per calmarlo si è scagliato contro di loro. In tre sono rimasti feriti, trasportati all’Aurelia Hospital, ne avranno dai 5 ai 10 giorni. L’aggressore è invece stato trasferito agli uffici del comando a Ponte di Nona per essere interrogato con l’accusa di aggressione a pubblico ufficiale.

Un gesto inaspettato, quello del giovane, noto nell’ambiente per la sua generosità: attualmente allena la squadra “I BisontiRugby”, il team del penitenziario di Frosinone. Nel suo passato sportivo invece, importanti successi: è stato un giocatore delle Nazionali Giovanili e di Rugby a sette, pluridecorato campione d’Italia nel Beach Rugby e, nel marzo dello scorso anno, ha donato al Museo del Rugby le maglie della sua carriera ovale. Il presidente del XIII municipio, Valentino Mancinelli ha espresso la piena solidarietà al gruppo Aurelio.

roma.repubblica.it