www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 18/06/2015  -  stampato il 03/12/2016


Sei Poliziotti Penitenziari rinviati a giudizio per aver introdotto telefoni nel carcere di Gazzi

Favori indebiti ai detenuti reclusi nel carcere di Gazzi: è questa l’infamante accusa che pende sul capo di 28 persone, fra cui sei agenti della Polizia Penitenziaria, per cui le autorità inquirenti hanno chiesto il rinvio a giudizio.

L’indagine scaturisce dagli approfondamenti sul tentato omicidio di Tonino Spartà: sul fratello del boss messinese gravava una sentenza di morte partita dal carcere, tramite l’asusilio di un telefonino rintracciato nella casa circondariale.

strettoweb.com