www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 04/07/2015  -  stampato il 11/12/2016


Catturato in Spagna l'omicida non rientrato dal permesso dal carcere di Padova lo scorso 22 marzo

La Polizia di Stato di Padova, con il Servizio per la cooperazione internazionale di polizia della Direzione centrale della Polizia criminale, ha arrestato in Spagna un latitante evaso lo scorso marzo dal carcere euganeo dove scontava l'ergastolo per un omicidio commesso in Francia. L'uomo, Walter Sponga, 53 anni, era stato condannato in via definitiva per un omicidio su commissione perpetrato a Marsiglia a metà degli anni Novanta. Alla cattura si è arrivati dopo complesse indagini della Squadra mobile di Padova, coordinate dal Servizio centrale operativo, focalizzando l'attenzione sulla vita privata del ricercato e sulla sua compagna.

L'evaso, fuggito lo scorso 22 marzo dal penitenziario di Padova mentre stava usufruendo di un permesso premio, è stato rintracciato a Ponte do Porto (Galizia, Spagna), dove faceva l'artista di strada. Le indagini si erano intensificate in questi ultimi giorni, in base alle informazioni sugli spostamenti del latitante, trasmesse subito dal Servizio di cooperazione internazionale agli uffici di polizia spagnoli dell'Udyco Central di Madrid e successivamente all'Udev di Santiago di Compostela, che ha circoscritto una zona dedita a feste di piazza della regione galiziana ed ha bloccati l'evaso mentre era intento alla pulizia di una pista di macchine d'autoscontro. Sono già state avviate, di concerto con le autorità spagnole, le pratiche di estradizione di Sponga sollecitate dal pm Roberto Piccione ed emesso dalla Procura generale presso la Corte d'appello di Venezia.