www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 14/07/2015  -  stampato il 04/12/2016


Ragazza perde la vita in uno scontro con un mezzo della Polizia Penitenziaria, questo pomeriggio a Roma

Incidente mortale in via Brava. Una ragazza è morta poco dopo le 17 investita da un furgone della Polizia Penitenziaria. La vittima è Laura Virdis, 27 anni, abitava all'Aurelio.

La tragedia è avvenuta all'altezza di via del Pescaccio. La vittima sarebbe morta sul colpo. Sul posto, per accertare la dinamica sono intervenuti i vigili del XII gruppo Monteverde che hanno chiuso la strada per permettere ai colleghi di fare i rilievi. Secondo alcuni testimoni la giovane avrebbe perso il controllo dello scooter all'altezza del civico 99, proprio mentre sopraggiungeva il furgone della Polizia Penitenziaria. La sragazza caduta sull'asfalto sarebbe stata travolta dal mezzo delle forze dell'ordine, che non avdrebbe potuto evitare l'investimento.

Dura la reazione dei residenti dopo l'ennesimo incidente mortale. Si infatti tratta del quinto incidente nella zona in terzo mortale.  Il ventisei maggio scorso  su via della Maglianella, la prosecuzione  di via di Brava, un pedone di 43 anni investito da un'auto.  Un altro motociclista è morto sempre su via di Brava dopo essere stato sbalzato in  aria dopo uno  scontro frontale, con un'automobile 
 proprio su via di Brava teatro oggi di un'altra grave tragedia . "Il limite di velocità su via di Brava - denuncia furioso un residente è fissato a trenta chilometri orari- che nessuno rispetta. Sono anni - continua - che chiediamo al comune che vengano messi dei dossi per ridurre la velocità . Pattuglie della municipale che fanno rispettare i limiti con l'autovelox nemmeno l'ombra- conclude il residente".

La Repubblica - Leggo.it