www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 21/07/2015  -  stampato il 05/12/2016


Poliziotto penitenziario in pensione: deceduto per le lesioni interne dopo incidente con la moto

E’ morto per le gravi lesioni interne dopo lo schiacciamento del torace Francesco Carbone, 56 anni, piemontese. Lo ha rivelato l’autopsia eseguita oggi alla camera mortuaria dal medico legale genovese Marco Canepa.

Nell’incidente non vi sarebbero responsabilità di terzi. L’uomo viaggiava in sella alla sua moto Kawasaki sul Cadibona, quando in località Maschio, ha perso il controllo del mezzo, andando a sbattere contro il fianco della collina, cadendo poi a terra per il violento impatto contro una grossa roccia sul lato della strada provinciale.

Sul posto hanno operato 118, vigili del fuoco e i militi della Croce Bianca di Savona. I carabinieri hanno poi effettuato i rilievi del caso per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente mortale. Il 56enne avrebbe perso il controllo della moto ad una curva prima della fatale dinamica mortale, a pochi metri da una targa che ricorda un’altra tragedia, la morte di Fabio Garino nel 2003.

Francesco Carbone era un agente di Polizia Penitenziaria, andato in pensione soltanto lo scorso 30 giugno: un destino beffardo gliel’ha sottratta.

ivg.it