www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 27/07/2015  -  stampato il 10/12/2016


Rissa tra detenuti al 41-bis a Novara: Poliziotto penitenziario ferito al naso

"Nel carcere di Novara due detenuti sottoposti al regime penitenziario del 41 bis se le sono date di santa ragione. E se non fosse stato per il tempestivo intervento dei poliziotti penitenziari le conseguenze della rissa potevano essere peggiori, anche se per uno degli agenti intervenuti si sospetta la frattura del setto nasale". Lo riferisce una nota il sindacato della Polizia Penitenziaria (Sappe) che denuncia "come resta sempre alta la tensione nelle carceri italiane".

"La rissa tra detenuti ad elevato spessore criminale di Novara - spiega il segretario Sappe Donato Capece - è sintomatico di un'emergenza penitenziaria che permane nonostante tutto, in Piemonte e nell'intero Paese, sedata in tempo dai bravi poliziotti penitenziari in servizio che mi auguro vengano premiati per l'ottimo intervento operativo. Non so dunque - continua - come si possa parlare di emergenza carceri superata visto che a Novara si sono contati, nei dodici mesi del 2014, 17 episodi di autolesionismo, 5 tentati suicidi sventati in tempo dalla Polizia Penitenziaria, e 17 colluttazioni". Per il segretario regionale Sappe del Piemonte Vicente Santilli, "la situazione nelle carceri resta sempre allarmante e a Novara, in un anno, il numero dei detenuti è diminuito di sole 13 unità: dai 171 del 30 giugno 2014 si è infatti passati agli attuali 158.

Adnkronos