www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 07/09/2010  -  stampato il 03/12/2016


Minore a Palermo tenta il suicidio, Polizia Penitenziaria lo salva

'Un minorenne arrestato ha tentato ieri mattina il suicidio tentando di impiccarsi nel centro di prima accoglienza di Palermo, ma e' stato salvato dal rapido intervento del personale di polizia penitenziaria''. Lo rende noto Donato Capece, segretario generale del sindacato autonomo polizia penitenziaria Sappe. ''E' ancora una volta solo grazie alla professionalita', alle capacita', all'umanita' ed all'attenzione del personale di polizia penitenziaria - aggiunge - che un arrestato minorenne e' stato soccorso''.

''Parliamo di una realta', quella dei tentativi di suicidio in carcere, - osserva - che preoccupa per la sistematica regolarita' con cui avvengono. E ci preoccupa particolarmente quando questi gravi episodi avvengono in strutture detentive per minorenni''. ''Con un sovraffollamento di quasi 69 mila detenuti adulti in carceri che ne possono contenere a mala pena 43 mila - conclude il segretario del Sappe - accadono purtroppo questi episodi. Lo scorso anno in cui nelle carceri italiane ci furono 58 suicidi di detenuti e 100 decessi per cause naturali di detenuti, ci sono stati anche 5.941 atti di autolesionismo nelle carceri italiane che non hanno avuto gravi conseguenze solamente grazie al tempestivo intervento ed alla professionalita' delle donne e degli uomini della polizia penitenziaria''.

libero-news.it