www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 10/08/2015  -  stampato il 04/12/2016


Poliziotto penitenziario in malattia sorpreso a giocare a calcio nel carcere di Padova

Era in malattia, e aveva anche presentato il certificato medico. Peccato che, nel pomeriggio, la guardia penitenziaria stesse giocando a pallone, per giunta nel campo da calcio del carcere Due Palazzi di Padova. Che si fosse già ripreso? Forse. Ma intanto il pubblico ministero Sergio Dini, come riportano i quotidiani locali, ha deciso di vederci chiaro, e ha fatto perquisire l'abitazione dell'agente, residente a Forcellini, accusato di truffa e falso.

MALATO MA GIOCA A CALCIO IN CARCERE. Non è del resto il primo caso sospetto. Per gli stessi reati sono infatti indagati altri 12 agenti di Polizia Penitenziaria. Solo nel 2012 uno dei coinvolti avrebbe presentato 75 certificati medici, per un totale di oltre cento giorni di malattia. Le patologie andavano dalla dissenteria, alle cefalee, a lombalgie e faringiti, e, casualità, si presentavano puntualmente in corrispondenza di ponti e festività. Anche gli altri 8 pare fossero inclini ad "ammalarsi" con frequenza, sempre con l'avvicinarsi delle feste. Nei guai sono finiti anche cinque medici, con l'accusa di avere rilasciato con troppa facilità quei certificati medici, firmati sempre da loro e, stranamente, mai dai medici di base delle guardie penitenziarie, come di prassi dovrebbe essere.

padovaoggi.it