www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 11/08/2015  -  stampato il 04/12/2016


Poliziotto penitenziario di 42 anni deceduto in nottata: aveva accusato un malore il giorno prima

Aveva iniziato a sentirsi poco bene dal mattino di lunedì. Nel corso della giornata si era anche fatto visitare al pronto soccorso, ma aveva rifiutato il ricovero. Si era sentito meglio ed era tornato a casa, dove abita con la madre. È con lei che si è trattenuto fino alle 23, quando il riacuirsi del male lo ha convinto ad andare a dormire. Non si è più svegliato, Zeferino Rampazzo, 42 anni, agente della Polizia Penitenziaria di Padova, residente con la madre in via Sant'Antonio a Saccolongo.

LA MADRE LO TROVA A LETTO MORTO. La donna, nella notte, si è destata dal sonno, trovando, disteso sul letto nella sua stanza, il corpo senza vita del figlio. Inutile purtroppo ogni soccorso. L'allarme è scattato alle 2 di martedì. Sul posto sono arrivati i carabinieri. Nei prossimi giorni dovrebbe essere eseguita l'autopsia per chiarire le circostanze del decesso.

padovaoggi.it