www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 24/08/2015  -  stampato il 07/12/2016


Colpito con uno sgabello al volto: Poliziotto penitenziario ricoverato in ospedale dopo aggressione nel carcere di Cassino

L’ennesima violenta aggressione contro un Poliziotto Penitenziario da parte di un detenuto, avvenuta nella Casa circondariale di Cassino.

Durante una rissa tra detenuti stranieri, un agente della Polizia Penitenziaria è stato colpito violentemente al capo nel tentativo di separe i litiganti.

Il violento colpo ha causato lo svenimento dell'agente che è stato trasportato in ospedale. 

L'episodio ha scatenato la reazione del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria, SAPPE, e il Segretario Generale Donato Capece denuncia le condizioni in cui è costretta a lavorare la Polizia Penitenziaria, “E’ uno stillicidio costante e continuo: i nostri Poliziotti Penitenziari continuano a essere picchiati e feriti nell’indifferenza delle autorità regionali e nazionali dell’amministrazione penitenziaria, che è costretta a confermare l’aumento delle violenze contro i Baschi Azzurri del Corpo nonostante il calo generale dei detenuti ma che non adotta alcun provvedimento concreto perché queste folli aggressioni abbiamo fine, ad esempio sospendendo quelle pericolose vergogne chiamate vigilanza dinamica e regime penitenziario aperto”, e inoltre rivolge al Poliziotto ferito “la solidarietà e la vicinanza del primo Sindacato dei Baschi Azzurri”.

roma.ogginotizie.it