www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 31/08/2015  -  stampato il 08/12/2016


Dopo il colloquio, detenuto trovato con telefono e caricabatterie negli slip: denunciati i familiari

Ieri nella Casa circondariale di Torino un detenuto italiano, che aveva appena terminato il colloquio con i familiari, è stato trovato in possesso di un telefono cellulare e del carica batterie, nascosti negli slip. Fermate la convivente e la figlia del detenuto. Ne da notizia il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe.

Commenta il segretario generale Sappe Donato Capece: “Ogni giorno la Polizia Penitenziaria porta avanti una battaglia silenziosa per evitare che dentro le carceri italiane si diffonda l’uso di oggetti non consentiti, come proprio l’uso di telefoni cellulari. Questo deve fare comprendere come l’attività di intelligence e di controllo del carcere da parte della Polizia Penitenziaria diviene fondamentale”.

torinotoday.it