www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 18/09/2015  -  stampato il 03/12/2016


Ex Ministro Giustizia Flick: ergastolo da superare, non è necessario per contrastare la criminalità organizzata

"Non credo sia giusto continuare con una pena che è illegittima nella sua proclamazione e che soltanto in certi casi e in certe situazioni può avere un senso". Lo ha detto il presidente emerito della Corte Costituzionale, Giovanni Maria Flick, a Messina. "Non credo - ha aggiunto - che la necessità di contrastare la criminalità organizzata con tutti i mezzi che abbiamo a disposizione, renda inevitabile il mantenimento del cosiddetto ergastolo ostativo".

''La mia posizione sull'ergastolo é cambiata ha detto - Ero perplesso anni fa quando ero ministro della Giustizia sull'abolizione perché pensavo che in qualche modo potesse essere utile o necessaria la minaccia di una pena senza fine. Però una pena senza fine può essere valida solo se in concreto è una pena che può educare".

"Il sovraffollamento delle carceri - ha concluso - al quale stiamo cercando per fortuna di porre rimedio, lo ha ricordato la corte europea che ci ha condannato per questo, fa si che la pena non rispetti la dignità della persona. Quindi la prima condizione è ridurre il numero dei detenuti. In modo da poter assicurare loro quei fondamenti di dignità che devono essere mantenuti anche nell'esecuzione della pena".

ansa.it