www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 19/09/2015  -  stampato il 06/12/2016


Atleta delle Fiamme Azzurre Silvia Marangoni conquista l'undicesimo titolo mondiale di pattinaggio

L'atleta veneta delle Fiamme Azzurre, Silvia Marangoni, ha vinto la notte scorsa a Calì, in Colombia, il suo undicesimo titolo mondiale di pattinaggio artistico nella specialità inline. La campionessa trevigiana allenata da Samo Kokorovec ha preceduto nella classifica finale le argentine Lucia Kindebaluc e Valentina Escobar, rispettivamente argento e bronzo.

«Non ci si abitua mai a stare sul tetto del mondo. È sempre un'emozione unica che mette i brividi. Il lavoro paga sempre - ha commentato Marangoni, che nel suo palmares vanta anche 13 titoli europei - ho preparato questo mondiale in ogni dettaglio e la vittoria di oggi è il premio più bello». L'atleta delle Fiamme Azzurre ha distanziato le avversarie di 40 punti.

«Questa vittoria è un insegnamento per tutti quei giovani che si avvicinano allo sport: l'anno scorso sono arrivata seconda - ha concluso - ma ho deciso di non mollare e provare a rialzarmi per tornare sul tetto del mondo. E ci sono riuscita con una sola ricetta: lavoro, lavoro, lavoro».

I complimenti di Luca Zaia

"Congratulazioni a Silvia Marangoni, la campionessa di Oderzo che stanotte a Calì, in Colombia, ha guadagnato l'undicesimo titolo mondiale nel pattinaggio artistico in linea. Una campionessa che ha scritto con questa vittoria non solo un'altra splendida pagina dello sport, ma che è a tutti gli effetti una leggenda del pattinaggio avendo raggiunto così tanti successi sul podio mondiale. A lei vanno i miei complimenti di cuore per essere una campionessa straordinaria e un'ambasciatrice del Veneto nel mondo". Con queste parole il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, commenta la vittoria di Silvia Marangoni ai mondiali di pattinaggio artistico in Colombia.