www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 30/10/2015  -  stampato il 10/12/2016


Incidente tra furgone della Polizia Penitenziaria e un'auto: il mezzo viaggiava a sirene accese

La corsa a sirene spiegate, come impone il protocollo. Il tentativo di frenata, inutile. E lo schianto, con conseguente altra corsa, ma verso l’ospedale.  

Incidente mercoledì mattina verso le 10.30 in via Borgazzi, teatro di uno scontro tra una Hyundai e un Fiat Ducato della Polizia Penitenziaria. 

Secondo quanto ricostruito dagli agenti della polizia locale, e appreso da MonzaToday, il mezzo della penitenziaria - con un detenuto a bordo - viaggiava a sirene e lampeggianti accesi dal centro di Monza verso Sesto San Giovanni, percorrendo via Borgazzi. All’incrocio con via Aquileia, per cause ancora poco chiare, il furgone si è scontrato con una Hyundai guidata da un monzese trentunenne che non ha rispettato la precedenza. 

Probabilmente, sempre secondo la ricostruzione della locale, l’automobilista ha atteso il semaforo verde ed è partito, non accorgendosi però che in arrivo c’era il “cellulare” della penitenziaria con le sirene attivate, e quindi con il diritto di precedenza. 

Ad avere la peggio è stato l’agente alla guida del Ducato, che è stato trasportato in ospedale dove i medici gli hanno refertato alcune contusioni e una prognosi di cinque giorni. In ospedale è finito anche il trentunenne: anche per lui tanta paura, ma nulla di grave. 

monzatoday.it