www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 19/11/2015  -  stampato il 05/12/2016


Controlli antidroga a Rebibbia: Polizia Penitenziaria sequestra 24 pasticche ai colloqui

Una donna italiana, S.R., è stata arrestata questa mattina dal personale del Reparto di Polizia Penitenziaria della Casa di Reclusione di Roma - Rebibbia, mentre tentava di introdurre in carcere, celate nelle parti intime, 24 pasticche di subutex, allo scopo di cederle al figlio detenuto. L’arresto è avvenuto durante i normali controlli eseguiti dai poliziotti penitenziari del Reparto, finalizzati a scongiurare i tentativi di introduzione di sostanze stupefacenti. Gli Agenti, insospettiti dall’atteggiamento tenuto dalla donna, hanno proceduto alla perquisizione ai sensi del T.U. 309/90 (legge sugli stupefacenti). A seguito del rinvenimento sono state estese le perquisizioni agli altri familiari presenti e all’autoveicolo degli stessi, con esito negativo.

La sostanza veniva sottoposta a sequestro e la donna arrestata in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, con l’aggravante prevista in caso di commissione del fatto all’interno di un istituto penitenziario. S. R. è stata quindi tradotta presso la Casa Circondariale Femminile di Roma Rebibbia, in attesa della convalida dell’arresto e il conseguente giudizio per direttissima fissati in data di domani.

polizia-penitenziaria.it