www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 27/11/2015  -  stampato il 08/12/2016


Detenuto in permesso evade da Viterbo: sorpreso a Orte da un Poliziotto Penitenziario

Detenuto con lavoro esterno evade ma viene bloccato.

Era ammesso a lavorare all’esterno del carcere di Mammagialla. Un provvedimento di cui può beneficiare solo chi ha un comportamento ineccepibile.

O.L,, 47enne dell’Est, ristretto nel carcere del capoluogo, se lo era guadagnato. Da quanto si apprende, però, nei giorni scorsi, avrebbe chiesto un permesso al magistrato di sorveglianza che glielo avrebbe concesso a condizione di non lasciare Viterbo.

Il 47enne ha invece trasgredito ed è stato sorpreso alla stazione di Orte da un agente di Polizia Penitenziaria che lo ha riconosciuto e bloccato.

Tecnicamente quindi un’evasione. L’uomo è stato riportato in carcere e gli è stato fatto un provvedimento disciplinare che ha portato al suo trasferimento in un’altra struttura.

“Grazie al prezioso lavoro di indagine della Polizia Penitenziaria – commenta Luca Floris, segretario provinciale Sappe – è stata immediatamente individuata e bloccata la condotta irregolare di un detenuto che poteva portare a chissà cosa, vanificando così l’azione di sorveglianza a cui quotidianamente si dedicano, con sacrificio, gli agenti del carcere”.

tusciaweb.eu