www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 11/12/2015  -  stampato il 02/12/2016


Apertura della Porta Santa a La Spezia, in servizio di ordine pubblico anche la Polizia Penitenziaria

La Spezia - Zone sensibili sorvegliate a vista e telecamere in Piazzale Giovanni XXIII. Queste le norme di sicurezza all'inizio dell'anno giubilare istituito da Papa Francesco. che nelle città italiane culminerà con l'apertura della Porta Santa anche nella Cattedrale di Cristo Re alla Spezia. La cerimonia si terrà domenica 13 dicembre alle 15.30. In quell'occasione monsignor Palletti, vescovo diocesano della Spezia Sarzana e Brugnato, partirà dalla Cripta di Via Veneto e dopo una breve processione, che passerà per la scalinata adiacente, raggiungerà con i fedeli la porta principale della cattedrale nella quale entrerà dando così inizio ufficialmente al Giubileo della Misericordia. 

Proprio per questo evento è stata istituita una vera e propria task force - con Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria, Polizia municipale - atta a controllare ogni angolo e obbiettivo sensibile. 
Già in questi giorni sono cominciati i presidi in loco e, oltre all'installazione delle telecamere da parte della diocesi che resteranno attive almeno per tutto l'anno giubilare, si stanno attivando tutti i protocolli di sicurezza previsti per questo genere di eventi. Verranno sigillati i tombini e rimosse le buchette della posta anche nella zona di Piazza Verdi. Inoltre Acam, Enel e Telecom parteciperanno attivamente per contribuire nella messa in opera dei sistemi di sicurezza per per intervenire in caso di disservizi. Sono stati rimossi i cassonetti e il parcheggio sarà interdetto in tutta la zona di Piazzale Giovanni XXIII. Nel giorno dell'apertura della Porta Santa verranno effettuati anche dei controlli a campione che prevedono anche l'utilizzo del metal detector, saranno presenti agenti in divisa e in borghese. 

Una sala per la gestione del Giubileo della Misericordia sarà in questura dove verrà istituito un luogo ad hoc per monitorare in tempo reale la situazione nella quale presenzieranno gli operatori di ogni corpo di polizia, i tecnici di Acam, Enel e Telecom. Misure straordinarie per l'apertura della Porta Santa che vanno ad implementare il sistema di sicurezza dell'intero territorio. Oltre alle procedure previste per il 13 dicembre, lo stato di allerta emanato dagli Interni rimane invariato e quindi rimangono sempre attivi i controlli interforze scattati dopo i drammatici attentati di Parigi.

 

Fonte: cittadellaspezia.com