www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 01/01/2016  -  stampato il 09/12/2016


Faceva proselitismo per Isis in carcere: trasferito un detenuto da Biella a carcere di massima sicurezza

Un uomo di origini marocchine recluso nella Casa circondariale di Biella, B.M., è stato trasferito in un carcere ad alto livello di sicurezza, dopo essere stato sorpreso a cercare nuovi sostenitori per l’Isis, lo stato islamico anarchico.

Dopo giorni di osservazione, da parte degli agenti della Polizia  penitenziaria del reparto dedicato all'anti proselitismo, istituito dopo gli attentati di Parigi, è emerso che il nord africano lanciava segnali, pericolosi, agli  altri reclusi, tanto da porsi quasi come un agente di reclutamento. E’ scattato immediatamente il provvedimento di trasferimento in un altro carcere.

newsbiella.it