www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 07/01/2016  -  stampato il 05/12/2016


Principio di incendio nel carcere di Alba: solo danni lievi per un cortocircuito

Principio d’incendio questa mattina (giovedì 7 gennaio) nel carcere di Alba. Ne dà notizia il sindaco Sappe. «Verso le 7,30 un agente di Polizia Penitenziaria che doveva prendere servizio in carcere, mentre raggiungeva il secondo piano per cambiarsi, ha trovato il corridoio pieno di fumo nero e ha sentito un forte boato provenire da un ufficio affacciato sul corridoio - spiega il segretario regionale della Sappe, Vicente Santilli -. Subito ha dato l’allarme ai colleghi e ha allertato i vigili del fuoco. La tempestività dell’intervento ha permesso di evitare conseguenze più gravi». 

Il principio d’incendio è stato probabilmente causato da un cortocircuito che ha interessato fotocopiatrice e stampante. 

Intanto i sindacati sono stati convocati martedì (12 gennaio) all’Amministrazione penitenziaria di Torino per discutere della situazione nel carcere di Alba in vista dello sgombero dei 122 detenuti e 112 agenti per bonificare la struttura dopo i tre i casi accertati, e un quarto sospetto, di legionella. 

lastampa.it

Evacuato il carcere di Alba: più di cento detenuti trasferiti per bonificarlo dalla legionella