www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 22/05/2010  -  stampato il 03/12/2016


Tenta di farsi arrestare dalla Polizia Penitenziaria per evitare il carcere al fratello appena diventato papÓ

Voleva evitare che il fratellastro finisse in cella proprio ora che era diventato papà: così ha deciso di sostituirsi a lui e si è presentato al carcere di Taranto mostrando un ordine di carcerazione per convincere gli agenti di polizia penitenziaria che dovevano arrestarlo. Ma il trucco, per quanto ispirato da spirito benevolo, non è servito ad un uomo con qualche piccolo precedente penale alle spalle,  Marco P.originario della provincia di Brindisi. 
Gli agenti di polizia penitenziaria si sono infatti insospettiti osservando il documento di riconoscimento mostrato dall’uomo, documento sul quale evidentemente era stato operato qualche ritocco. Così dopo alcune ore di controlli è venuta a galla la verità. E quando gli agenti di polizia penitenziaria hanno chiesto al brindisino il motivo del suo gesto, l’uomo ha detto che non voleva che il nipotino nato da poco restasse già senza papà. L'uomo è stato così denunciato in stato di libertà, mentre il fratello, Luca D. vero destinatario del provvedimento della magistratura, è finito ugualmente in carcere.

Fonte: lagazzettadelmezzogiorno.it