www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 19/01/2016  -  stampato il 05/12/2016


Terrorismo islamico nelle carceri, Orlando. fondamentale il ruolo della Polizia Penitenziaria

Il ministro Orlando oggi ha espresso la sua preoccupazione in merito ad una possibile radicalizzazione dei detenuti di fede islamica, rinchiusi nelle carceri italiane. Diecimila detenuti nel nostro paese, di religione musulmana, tra cui 176 classificati come terroristi. C'è rischio di fare proselitismo? "E' una preoccupazione fondata - risponde a Napoli il ministro di grazia e giustizia Andrea Orlando - così come è accaduto già anche in Francia, dove gli autori della strage di Charlie Hebdo, si è scoperto soli sono radicalizzatisi in carcere".

"Noi dobbiamo consentire a tutti diritti in un quadro di monitoraggio - aggiunge - perchè anche nei luoghi di culto, si veicolano idee estremiste. Abbiamo interloquito - conclude il Guardasigilli - con l'Ucoii e messo in campo tutta una serie di iniziative per fare questo monitoraggio", e "abbiamo tutti gli anticorpi necessari. In questo è fondamentale il ruolo della Polizia Penitenziaria".

corrierequotidiano.it