www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 24/01/2016  -  stampato il 03/12/2016


Calci e pugni all'autista del bus e ai Poliziotti: era uscito la mattina stessa da Regina Coeli

Era uscito dal carcere di Regina Coeli la mattina stessa. La sera ha però deciso di ritornarci aggredendo l’autista di un bus e danneggiando il mezzo pubblico. Le violenze intorno alle 22:00 di venerdì scorso a bordo dell'autobus 334 in viaggio su via del Casale di San Basilio, nell’omonimo quartiere del IV Municipio Tiburtino. 

ALLERTA AL 112 - Aggredito dall’uomo, l’autista del bus ha telefonato al numero unico di emergenza per chiedere aiuto in quanto una persona lo stava aggredendo e stava danneggiando la vettura. All’arrivo dei poliziotti del Reparto Volanti e del commissariato San Basilio l’uomo si era allontanato ma, grazie alle descrizioni fornite, è stato immediatamente rintracciato all’interno di un bar poco distante.

RESISTENZA AL FERMO - L’aggressore, un 46enne romano con numerosi precedenti di polizia, vistosi avvicinare dagli uomini in divisa ha iniziato a tirare calci e pugni per non farsi catturare. Gli agenti sono riusciti però ad evitare i colpi ed a portare l’individuo al commissariato per ulteriori accertamenti.

APPENA USCITO DAL CARCERE - Quando l’uomo ha saputo di essere stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato ha dato in escandescenza compiendo atti di autolesionismo, non volendo rientrare a Regina Coeli da cui era stato scarcerato la mattina stessa. Dopo essere stato portato dai poliziotti al pronto soccorso per essere visitato e curato, il 46enne è stato comunque associato in carcere, concludendo così la sua breve giornata di libertà. L’autista del bus è stato invece medicato all’ospedale con sette giorni di prognosi.

romatoday.it