www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 29/01/2016  -  stampato il 11/12/2016


Carcere di Teramo: Polizia Penitenziaria trova due cellulari con sim, probabilemente introdotti durante i colloqui

Il personale della Polizia Penitenziaria in forza all’istituto di Teramo in due occasioni ha rinvenuto all’interno delle sezioni detentive telefoni cellulari completi di schede sim.

Il primo cellulare è stato sequestrato ad un detenuto a seguito di un controllo ordinario mentre il secondo è stato rinvenuto durante la perquisizione ordinaria abilmente occultato all’interno del telaio della porta d’ingresso di una cella.

Da primi accertamenti sembrerebbe che i telefonini sono stati introdotti all’interno dell’istituto con la complicità di famigliari in occasione di visite per colloqui, nascondendoli nelle parti intime. 

La Segreteria Sappe di Teramo nel compiacersi con il personale di Polizia Penitenziaria teramano che ha effettuato le operazioni senza l’ausilio di idonee strumentazioni, si auspica che l’Amministrazione decida nel più breve tempo possibile di installare nei punti sensibili per l’ordine e la sicurezza idonei “metal detector” come quelli in uso nei tribunali, potenziare il sistema di videosorveglianza e automatizzare le postazioni di servizio.

Sappeinforma