www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 04/02/2016  -  stampato il 07/12/2016


Rissa tra detenuti marocchini e albanesi a Sollicciano

Ancora tensione nel carcere fiorentino di Sollicciano. Una rissa è scoppiata ieri mattina nel campo sportivo dell'istituto di pena di via Minervini tra un gruppo di detenuti marocchini e alcuni reclusi albanesi, durante una partita di calcio. «Senza l'intervento dei poliziotti penitenziari le conseguenze sarebbero state peggiori» afferma Pasquale Salemme, segretario regionale del Sappe (sindacato autonomo Polizia Penitenziaria). Nessun ferito grave dunque, mentre non è ancora chiaro cosa abbia scatenato le violenze.

«Forse il pretesto della rissa tra reclusi, tutti della sesta sezione detentiva, è l'incapacità di convivere con persone di nazionalità differente. O forse si tratta di screzi di vita penitenziaria o sgarbi avvenuti fuori» sostiene il Sappe. «Gli agenti penitenziari rischiano ogni giorno la vita – prosegue il sindacato – in un carcere che sarebbe più sicuro assumendo gli agenti che mancano, finanziando gli interventi per far funzionare i sistemi anti scavalcamento e potenziando i livelli di sicurezza».

firenze.repubblica.it