www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 02/03/2016  -  stampato il 02/12/2016


Detenuti in "custodia attenuata" staccano i fili dell'impianto elettrico del carcere per farsi antenne TV

Recuperando il rame dai fili dei quadri elettrici del padiglione in cui sono ospitati, tre detenuti del carcere di Biella si sono costruiti delle antenne in grado di captare il segnale dei canali televisivi che preferivano, non ritenendo quelli a disposizione di loro gradimento. Sono stati gli agenti di Polizia Penitenziaria a scoprire il fatto e anche due armi improprie costruite con materiale recuperato, che sono state sequestrate. I tre detenuti sono stati denunciati.

Secondo le direttive europee, nelle carceri è stata adottata la vigilanza attenuata, che i detenuti hanno sfruttato manomettendo l'impianto.

ansa.it