www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 21/03/2016  -  stampato il 03/12/2016


Carcere di Saluzzo: weekend di follia, detenuti incendiano materassi e distruggono arredi

E’ stato un fine settimana di "autentica follia" quello appena trascorso nel carcere di Saluzzo. La denuncia è del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE che sollecita “urgenti determinazioni per il carcere saluzzese e la sospensione del regime penitenziario aperto, concausa di situazioni di allarme tra le sbarre”.

A raccontare l'accaduto Vicente Santilli, segretario regionale SAPPE per il Piemonte:“Nella giornata di venerdì, presso il Reparto isolamento della Casa di Reclusione di Saluzzo, è iniziata una protesta da parte di 5 detenuti, di cui uno ad Alta Sicurezza, che hanno distrutto tutti gli arredi ubicati nelle proprie celle; nella giornata di sabato, intorno alle 10, sempre gli stessi detenuti hanno incendiato materassi e lenzuola, causando un grosso incendio all'interno del reparto sopracitato. Sono intervenuti tempestivamente alcuni agenti di Polizia Penitenziaria che hanno portato in salvo tutti i detenuti. Gli Agenti sono stati condotti al primo nosocomio per le cure del caso, la maggior parte di loro ha riportato forte intossicazione da fumo. Poteva essere una tragedia, sventata dal tempestivo intervento dei poliziotti penitenziari di servizio nel Reparto e dal successivo impiego degli altri poliziotti penitenziari”. 

Il SAPPE esprime il proprio “plauso al personale di Polizia Penitenziaria che, tra mille difficoltà, cerca quotidianamente con professionalità e spirito di sacrificio di mantenere ordine e sicurezza nell’istituto saluzzese, nonostante la carenza di organico e l’affollamento di 269 detenuti, 18 imputati e 251 condannati. 109 gli stranieri”.

targatocn.it