www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 25/03/2016  -  stampato il 09/12/2016


Detenuti litigano per la carne di maiale: islamico non vuole il peccato nella propria cella

La Polizia Penitenziaria ha avviato approfondimenti su un caso che si è verificato nei giorni scorsi in carcere a Bologna: motivo del contendere, tra due detenuti in cella insieme, l’acquisto di prodotti con carne di maiale.

Secondo quanto ricostruito sono sorti problemi tra i due, un italiano e un nordafricano: il primo avrebbe riferito che il compagno di cella non gli consente di comprare generi alimentari di origine suina perché “non vuole l’origine del peccato nella propria cella”.

Sono scattati accertamenti e della vicenda sonostati informati anche i dirigenti dell’istituto penitenziario bolognese. Sembra che i due ora siano stati separati.

ANSA