www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 09/10/2010  -  stampato il 11/12/2016


Usa: collassa Gps, condannati per reati sessuali in giro senza controlli

Washington, 8 ott. (Adnkronos) - Centinaia di condannati per reati sessuali in giro senza alcun controllo. E' accaduto negli Usa, dove e' collassato il sistema Gps che controlla i bracciali elettronici di condannati in liberta' vigilata. Un guasto provocato dal sovraccarico di dati, con il risultato che non e' stato possibile controllare i movimenti di piu' di cento persone in 49 stati per 12 ore. A causa del guasto alle carceri e' stato impedito di ricevere le notifiche su decine di migliaia di persone a livello nazionale. In Wisconsin funzionari delle prigioni hanno chiesto alla polizia di riportare circa 140 detenuti nelle carceri fino a quando il sistema e' tornato in funzione. Rick Raemisch, segretario del dipartimento dei penitenziari del Wisconsin, ha dichiarato in una nota: "Il guasto e' stato impegnativo e senza precedenti per il nostro centro di monitoraggio elettronico. C'e' stato un errore del sistema, che non abbiamo saputo gestire. Ma la situazione e' stata gestita in modo sicuro ed efficiente mettendo al primo posto la sicurezza pubblica". Il portavoce della Bi, Jock Waldo, ha affermato che la societa' ha sensibilmente aumentato la propria capacita' di archiviazione dati, ma non e' riuscita comunque a gestire il problema. Il sistema, ha precisato Waldo, ha continuato a registrare gli spostamenti dei delinquenti e detenuti in liberta' vigilata ma le informazioni non sono state immediatamente messe a disposizione delle autorita' locali.

Fonte: iltempo.it