www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 19/04/2016  -  stampato il 09/12/2016


Poliziotti aggrediti nel carcere di Torino due volte in due giorni dallo stesso detenuto

Sabato pomeriggio due poliziotti penitenziari addetti al controllo della sala colloqui sono stati aggrediti da un detenuto collaboratore di giustizia mentre era a colloquio con i familiari. Lunedì mattina si è registrata una nuova aggressione contro altri due poliziotti penitenziari, protagonista sempre lo stesso detenuto. 

“Due gravi episodi violenti in pochi giorni sono sintomatici della tensione tuttora viva nelle celle del carcere. L’Amministrazione Penitenziaria regionale adotti con tempestività urgenti provvedimenti a cominciare dalla sospensione della vigilanza dinamica delle sezioni detentive, provvedimento che ha favorito e favorisce questa ignobile e ingiustificata violenza facendo stare i detenuti fuori delle celle a non fare nulla tutto il giorno”. Così Vicente Santilli, segretario regionale piemontese del Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria SAPPE, il primo e più rappresentativo della Categoria, commenta i fatti di violenza accaduti a Torino.

Sulla violenta aggressione di lunedì mattina, Santilli segnala che “il detenuto, per altro in isolamento cautelare disciplinare, ha aggredito i due Agenti nella Sezione Nuovi Giunti destinata ai collaboratori di giustizia. I poliziotti penitenziari sono stati aggrediti durante le ordinarie operazioni di controllo e perquisizioni”.

torinotoday.it