www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 25/04/2016  -  stampato il 08/12/2016


Agente di Polizia Penitenziaria arresta agricoltore pedofilo: violentatore condannato a 4 anni di reclusione

Condanna a quattro anni di reclusione per l’uomo di 58 anni di Tricase accusato di violenza sessuale su una ragazzina di 11 anni compiuti da poco. L’imputato, arrestato a luglio scorso e assistito dall’avvocato Mario Ciardo, aveva chiesto il giudizio con rito abbreviato. dinanzi al guo Michele Toriello. Nel corso dell’interrogatorio il 58enne confessò di aver costretto la piccola vittima, figlia di alcuni vicini di casa, a salire in auto per condurla in un casolare nella zona industriale di Tricase, dove la obbligò a compiere atti sessuali. L’uomo si “giustificò” dicendo di essere stato colto da una sorta di impulso sessuale irrefrenabile.

L’agricoltore fu arrestato in flagranza di reato grazie all’acume e l’intuito investigativo di un agente della Polizia Penitenziaria cui, seppur non in servizio, non sfuggì la presenza di quell’auto sospetta parcheggiata nei pressi di un edificio disabitato. Giunto sul posto l’agente ha sorpreso l’uomo ancora intento a rivestirsi e la ragazzina in lacrime. All’interno del casolare, inoltre, erano ben visibili le prove di quanto accaduto poco prima.

Immediata la segnalazione alle forze dell’ordine, sul posto giunsero i carabinieri della compagnia di Tricase e gli agenti di polizia del commissariato di Taurisano che procedettero all’arresto dopo aver informato il pubblico ministero di turno, Paola Guglielmi. La piccola vittima delle violenze è stata ascoltata a lungo in presenza dei suoi genitori, e del loro legale, l'avvocato Tony Indino, e della psicologa della Procura. I genitori della bambina sono stati risarciti prima del giudizio abbreviato.

lecceprima.it

Poliziotto Penitenziario scopre abuso sessuale su una bambina: arrestato un amico di famiglia della vittima