www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 02/05/2016  -  stampato il 10/12/2016


Detenuto con HIV si ferisce con una lametta e getta sangue addosso agli Agenti Penitenziari che non gli davano una sigaretta

Detenuto e malato di Hiv usa la sua patologia per ottenere del tabacco e aggredisce gli agenti: il 34enne brasiliano è ora a processo per violenza e minaccia a un pubblico ufficiale. Il procedimento entrerà nel vivo in tribunale a Belluno il 6 giugno. 

È stata una giornata terribile quella del 6 marzo 2011 nel carcere di Baldenich. A.B.G., detenuto 34enne, era particolarmente agitato e chiedeva con insistenza del tabacco, agli agenti di Polizia Penitenziaria. Chiedeva insomma ai poliziotti di compiere «un atto contrario ai loro doveri d’ufficio», come recita l’accusa.

Ad un certo punto, secondo la ricostruzione della Procura, avrebbe brandito una lametta da barba tagliente. Avrebbe poi iniziato ad agitarla nei confronti di chi si avvicinava, compresi i 4 agenti. Secondo l’accusa proprio «perché conscio della propria condizione di soggetto affetto da Hiv»...

ilgazzettino.it