www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 03/05/2016  -  stampato il 11/12/2016


Detenuti del carcere di Verona Montorio festeggiano in cella, ma allora come ha fatto una foto a finire su Facebook?

I piatti e le stoviglie di plastica, la coca cola e la torta: una festa di compleanno, con attorno al tavolo una mezza dozzina di amici. Particolarità? La cenetta avviene al chiuso di un carcere, quello di Montorio Veronese, e i partecipanti sono detenuti. La stranezza? Le foto di quella festa, scattate a mo’ di “selfie”, finiscono su internet: sono infatti pubblicate su Facebook.

È quanto ha scoperto la procura di Vicenza, che da anni indaga sulle imprese criminali attribuite ad Emanuel Demaj, il boss albanese di 31 anni per il quale, nei giorni scorsi, il pubblico ministero Silvia Golin ha chiesto 16 anni di reclusione perché lo ritiene il vertice di una banda che metteva a segno rapine. La difesa, con l’avv. Anna Zanini, contesta fieramente le accuse, e la sentenza è attesa a metà maggio.

Demaj è da tempo detenuto a Montorio Veronese, perché quando era in cella al San Pio X di Vicenza aveva studiato un piano di evasione, che era stato scoperto.

ilgiornaledivicenza.it