www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 11/05/2016  -  stampato il 09/12/2016


Detenuto con tubercolosi nel carcere di Palermo Ucciardone: preoccupazione tra gli Agenti penitenziari

Cresce la paura nell’antico e malandato carcere borbonico dell’Ucciardone di Palermo. Un detenuto palermitano è risultato positivo al test sulla tubercolosi. L’uomo è arrivato nel penitenziario recentemente, dopo essere stato trasferito dal carcere Gazzi di Messina.

L’uomo è adesso stato messo in isolamento al primo piano della seconda sezione insieme con altri sette detenuti con i quali ha condiviso la cella prima dell’esito del test. Preoccupati gli agenti di sicurezza che sono stati a contatto con l’ammalato e che temono il potenziale contagio.

La tubercolosi è una malattia molto contagiosa che si trasmette per via aerea.

I poliziotti che a turno sorvegliano il gruppo di detenuti a rischio tubercolosi sono stati muniti di mascherine protettive.

La direttrice del carcere, Rita Barbera, assicura massima attenzione sull’applicazione del protocollo sanitario contro il rischio di contagio da Tbc: il detenuto risultato positivo al test sarà presto ricoverato in ospedale e controlli accurati saranno eseguiti sugli altri detenuti a rischio e sugli agenti penitenziari.

palermo.blogsicilia.it