www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 23/05/2016  -  stampato il 09/12/2016


Alfonso Sabella favorevole alle stanze del sesso in carcere: privare i detenuti del sesso una cosa indegna

Alfonso Sabella, magistrato ed ex assessore alla Legalità di Roma, dice sì alle ‘Love room’. “Il sesso è una componente della dignità dell’essere umano - ha detto intervenendo a Radio Cusano Campus - Privare i detenuti di questa componente per tantissimi così è una cosa indegna di uno stato di diritto. Poi sulla modalità e sui soggetti cui estendere questa possibilità, bisogna discutere. Bisogna confrontarsi sull’esecuzione materiale, parlare di quali tipi di reato, con quali garanzie, con la dignità umana da rispettare. Non possiamo portare le prostitute in carcere, tanto per parlare chiaro. Occorrono delle misure rigidissime, ma i tempi sono maturi perché si possa cominciare a lavorare in questa direzione. Il sesso è una componente importante per l’essere umano, non è giusto sacrificarla insieme al diritto della libertà“.

dire.it