www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 30/05/2016  -  stampato il 03/12/2016


Maxi rissa tra detenuti italiani e romeni nel carcere di Bellizzi Irpino

Scene da film quelle che si sono viste ieri mattina nel carcere di Bellizzi Irpino, in provincia di Avellino. Due fazioni si sono scontrate durante l’ora d’aria inscenando un regolamento di conti criminale. Così come riporta il Mattino, a darsele di santa ragione due fazioni composte da circa una decina di detenuti: da una parte napoletani e casertani, dall’altra romeni.

Le botte sono durate per circa dieci minuti. Calci, pugni, sangue. Fin quando non sono intervenuti gli agenti della Polizia Penitenziaria. Purtroppo per due giovani dell’est non è stato possibile evitare il ricovero in ospedale. Ai due feriti i sanitari del Moscati hanno riscontrato lesioni al volto e al cranio guaribili in non meno di sette giorni. Per gli altri, invece, è bastato il passaggio in infermeria dove i sanitari hanno dispensato cerotti e ghiaccio.

La rissa sarebbe scattata per una lotta alla leadership all’interno del carcere che va avanti da alcuni giorni. In particolare, come emerso dalle indagini, la scintilla è partita quando un gruppo di romeni ha minacciato e picchiato un italiano. Tanto è bastato per creare astio tra le fazioni dei detenuti.

teleclubitalia.it