www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 08/06/2016  -  stampato il 09/12/2016


Anniversario della Polizia Penitenziaria in Campania: i dati degli interventi dei Poliziotti

“In Campania, con 6.866 detenuti presenti, il numero dei ristretti è in sensibile aumento e la tensione tra le sbarre delle celle resta palpabile."

Anche in Campania si celebra oggi la Festa del Corpo di Polizia Penitenziaria e il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe, il primo e più rappresentativo dei Baschi Azzurri, traccia un bilancio della situazione delle carceri regionali.

“In Campania, con 6.866 detenuti presenti, il numero dei ristretti è in sensibile aumento e la tensione tra le sbarre delle celle resta palpabile. Ma è solo grazie ai poliziotti penitenziari, gli eroi silenziosi del quotidiano a cui va il ringraziamento del Sappe per quello che fanno ogni giorno, se il numero delle tragedie in carcere è fortunatamente contenuto”, dichiara il Segretario Generale del Sappe Donato Capece.

Emilio Fattorello, segretario regionale Sappe per la Campania snocciola i dati degli eventi critici accaduti nelle carceri campane nell’anno 2015: “Le donne e gli uomini dei Reparti di Polizia Penitenziaria in servizio nella Regione hanno fronteggiato 640 atti di autolesionismo, hanno salvato la vita a 87 detenuti che hanno tentato il suicidio, sono stati coinvolti in 720 colluttazioni e 86 ferimenti.Queste cose non devono essere omesse, ma anzi devono essere valorizzate, come i sequestri di droga, di coltelli e telefoni cellulari che periodicamente i nostri poliziotti penitenziari sequestrano nelle patrie galere. Per questo il Sappe dice mille volte grazieai poliziotti penitenziari in servizio nella Campania, ai nostri poco conosciuti eroi del quotidiano, per quello che fanno ogni giorno nelle carceri della regione a rappresentare lo Stato con professionalità, abnegazione, umanità per garantire ordine e sicurezze”.

ottopagine.it