www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 14/06/2016  -  stampato il 08/12/2016


Detenuto islam radicale ha aggredito un Poliziotto penitenziario nel carcere di Palmi

Un detenuto musulmano radicalizzato all’Islam ha aggredito un poliziotto penitenziario che era entrato nella cella del recluso per effettuare il consueto controllo quotidiano. Lo riferisce il Sappe, il sindacato dei penitenziari. L’episodio è avvenuto ieri, lunedì, nel carcere di Palmi. L’agente, pur colpito, è riuscito con l’aiuto di altri colleghi a contenere l’aggressione, anche se ha avuto una prognosi medica di alcuni giorni.

“Le tensioni nel carcere di Palmi – ricorda la segreteria locale del sindacato – crescono non più di giorno in giorno, ma di ora in ora: bisogna intervenire tempestivamente per garantire adeguata sicurezza agli agenti e alle strutture ed impedire l’esplosione del sistema. La situazione e’ ben oltre il limite della tolleranza. Si precisa che il detenuto estremista islamico – dice ancora il Sappe – è ristretto nel reparto detto ‘accettazione’ il quale ha la funzione di ospitare detenuti di transito non pericolosi. E’ palese la responsabilità dell’amministrazione che da tanto tempo ospita tale soggetto in un reparto non idoneo a discapito dell’incolumità degli operatori penitenziari”.

agenparl.com