www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 18/06/2016  -  stampato il 04/12/2016


Poliziotto penitenziario e medico rinviati a giudizio per falsi certificati medici a Trento

Invece di andare al lavoro, si dava malato e faceva arrivare dei certificati medici. Peccato che lo facesse troppo spesso, anche a distanza di pochi giorni. Così l'amministrazione carceraria ha voluto vederci chiaro e un agente della Polizia Penitenziaria è finito nei guai con l'accusa di falso e truffa.

Ha trascinato con sé il suo medico di fiducia accusato di avere la manica troppo larga nel concedergli certificati medici per malattia e soprattutto di avergli rilasciato questi certificati senza prima averlo visitato. Ieri i due sono stati rinviati a giudizio dal giudice Francesco Forlenza su richiesta del pubblico ministero Pasquale Profiti. L'agente è originario della provincia di Ragusa, ma è in servizio a Spini di Gardolo e ha 46 anni, il medico, invece, è residente in Trentino.

Si tratta del medico di famiglia dell'agente e secondo l'accusa sarebbe stato troppo di manica larga. In particolare, l'accusa di falso si riferisce al fatto che il medico, nella sua veste di pubblico ufficiale in quanto medico convenzionato con il servizio sanitario pubblico, avrebbe falsificato 14 certificati medici in concorso con l'agente che era tra i suoi assistiti.

Da notare che i 14 certificati medici riguardano un periodo molto breve, dal giugno al novembre 2014. Si tratta di certificati per malattia per periodi molto spesso consecutivi. Le indagini hanno fatto emergere che l'agente di Polizia Penitenziaria quando venivano redatti i certificati neanche si trovava in Trentino, ma era in Sicilia. La verifica è stata resa possibile dai tabulati telefonici. Quindi non era possibile che il medico l'avesse visitato.

Da qui l'accusa di falso in concorso tra i due. Entrambi sono anche accusati di truffa perché i certificati hanno procurato all'agente penitenziario un ingiusto profitto costituito dai giorni di malattia passati a casa percependo lo stipendio.

trentinocorrierealpi.gelocal.it