www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 26/06/2016  -  stampato il 04/12/2016


Detenuti evasi dal Beccaria: arrestato uno dei due in un treno diretto a Torino

Stavano rientrando al carcere Beccaria di Milano dopo un permesso premio, quando, a pochi metri dalla struttura penitenziaria, sono scappati velocemente facendo perdere le proprie tracce. In questo modo due ragazzi, di cui uno minorenne, sono riusciti ad evadere dal carcere lombardo nella serata di martedì scorso. Dopo giorni di fuga, tuttavia, uno dei due giovani è stato individuato ieri su un treno diretto a Torino e immediatamente bloccato per essere ricondotto all’interno della struttura carceraria. Del suo compagno di avventura, invece, ancora nessuna traccia. Gli inquirenti continuano a indagare e a vagliare qualsiasi pista per raccogliere elementi utili a rintracciarlo.

A confermare l’evasione era stato ieri Alfonso Greco, segretario regionale per la Lombardia del sindacato autonomo di Polizia Penitenziaria Sappe. I due ragazzi stavano tornando al carcere dopo aver trascorso la giornata in lbertà grazie a un permesso premio. Non erano accompagnati da agenti di Polizia Penitenziaria ma da un’insegnante e un’operatrice Enaip, un ente di formazione italiana, le quali non sono riuscite a contrastare in alcun modo la fuga dei due ragazzi. Fuga che ha generato non poche polemiche: “Queste sono le conseguenze dello smantellamento delle politiche di sicurezza dei penitenziari e delle carenze di organico della Polizia Penitenziaria, che ha 7mila agenti in meno” ha denunciato lo stesso Greco.

pontilenews.it

Evasi dal carcere minorile del Beccaria: uno dei due è maggiorenne