www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 23/07/2016  -  stampato il 10/12/2016


Rissa nel carcere di Modena: detenuto con naso fratturato e ustioni da olio per un altro

Rissa questa mattina nel carcere modenese Sant'Anna, coinvolti detenuti italiani e marocchini. Un marocchino - affermano Giovanni Battista Durante, segretario generale aggiunto del Sappe, e Francesco Campobasso, segretario regionale - ha riportato la frattura del setto nasale, mentre un italiano ustioni su varie parti del corpo, a causa del lancio di olio bollente. «Solo grazie all’intervento della Polizia Penitenziaria è stato scongiurato il peggio», commentano. 

Sempre a Modena - fa sapere il Sappe - «un detenuto proveniente dal carcere di Parma, già più volte denunciato per aggressioni contro la Polizia Penitenziaria e sottoposto a regime restrittivo in carcere, può circolare liberamente e viene trattato con riguardo, visto che dalla cucina, due volte al giorno, gli devono preparare il caffè, perché non gradisce quello che viene distribuito la mattina a tutti gli altri reclusi». 

«Chissà cosa dovrà succedere ancora - dicono i sindacalisti del Sappe - prima che i vertici regionale e nazionale assumano provvedimenti adeguati. Intanto, circa 130 appartenenti al Corpo, in servizio al reparto di Modena, stanno per presentare istanza di assegnazione in altre strutture».

gazzettadiparma.it