www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 28/07/2016  -  stampato il 03/12/2016


Aggressione nel carcere di Turi: quattro Agenti feriti da detenuto

Giornata a dir poco movimentata al carcere di Turi dove un detenuto di origini baresi ha aggredito un medico e quattro agenti di polizia penitenziari rimasti feriti, con prognosi compresa tra cinque e 20 giorni. Il detenuto ha prima tentato di aggredire il medico di turno durante una visita, ma una volta bloccato dagli agenti, il detenuto si è scagliato contro alcuni agenti, procurando loro lesioni. I poliziotti penitenziari sono riusciti comunque a chiudere in stanza il detenuto che ha reagito scagliando il letto in ferro contro la parete.

Poco dopo, quando la situazione è tornata alla normalità, gli agenti sono stati accompagnati al Pronto soccorso più vicino. Preoccupato il sindacato degli agenti penitenziari (Sappe) sottolinea "l'aumento drammatico delle aggressioni a poliziotti, che in questi primi sette mesi ha già superato quelli avvenuti lo scorso anno", e la circostanza che, al momento dell'aggressione, nel carcere erano in servizio sette poliziotti, quattro dei quali sono stati coinvolti nell'episodio. Inoltre dopo l'aggressione, aggiunge il Sappe, un detenuto ha accusato un malore ed è arrivato personale del 118 che lo ha trasferito in ospedale con due unità di scorta. Il servizio di vigilanza nel carcere, conclude il sindacato, è stato garantito con l'arrivo del comandante degli agenti di Polizia Penitenziaria e di alcuni poliziotti che erano liberi dal servizio.

norbaonline.it