www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 22/08/2016  -  stampato il 08/12/2016


Esce dal carcere in permesso premio e va in cerca di una pistola per uccidere la moglie

Grazie ad una licenza premio era uscito dal carcere ma una volta fuori si e' messo in giro,  secondo la ricostruzione della polizia, alla ricerca di una pistola con la quale uccidere la sua ex convivente. Ma e' stato fermato in strada dagli agenti che lo hanno condotto negli uffici del commissariato dove ha aggredito due poliziotti costretti a far medicare.

Il fatto e' avvenuto l'altra notte a Napoli. Protagonista V.A., di 41 anni. Il 41enne e' stato sorpreso, nella notte mentre si aggirava a piedi in via Pietro Colletta. V.A. al quale proprio nella mattinata di ieri, era stata concessa una licenza premio di 7 giorni dalla casa di lavoro di Chieti, non ha esitato a scagliarsi contro gli agenti. L'uomo, per la durata della licenza premio, non si sarebbe dovuto allontanare dalla sua abitazione. I poliziotti, con non poche difficolta', dopo aver condotto il pregiudicato in ufficio, lo hanno arrestato. Gli agenti hanno accertato che l'uomo era alla ricerca di una pistola da acquistare, in quanto fermamente deciso ad uccidere la sua ex convivente.

Alberino, una volta giunto negli uffici di polizia, e' andato in escandescenza minacciando di morte i poliziotti. Due agenti per bloccarlo hanno riportato lesioni guaribili in cinque giorni

notiziedabruzzo.it