www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 22/08/2016  -  stampato il 10/12/2016


Carabinieri della Brianza arrestano 23 persone che dovevano rimanere ai domiciliari: 17 in flagranza di reato

Per molti l'estate rappresenta un periodo di evasione: fine della scuola, periodo lavorativo che giunge alle meritate vacanze, occasione per uscire di più alla sera. I Carabinieri, però, segnalano che anche per chi si trova agli arresti domiciliari il periodo estivo quest'anno si è contraddistinto per l'evasione: 23 le persone arrestate sul territorio del Comando provinciale nel solo mese di agosto per questo motivo.

Un dato tutt'altro che insignificante, che ha costretto i militari a un lavoro supplementare oltre a quello di pattugliamento del territorio in un periodo già critico.

I casi, naturalmente, non sono mancati neanche nella nostra zona. Basti pensare all'uomo residente a Limbiate, che se n'era andato sulla riviera romagnola per qualche giorno, pur immaginando che al ritorno avrebbe trovato gli uomini dell'Arma ad attenderlo. O, ancora, al cesanese che è evaso di notte per entrare furtivamente in un bar di San Carlo a Seregno, per fuggire con gelati e bottiglie di birra.

Delle 23 persone arrestate, sono 16 quelle sorprese in flagranza di reato. Altre 7, invece, sono finite in carcere in esecuzione di provvedimenti dell’autorità giudiziaria, emessi a seguito della violazione delle prescrizioni imposte, riscontrate dai Carabinieri in occasione dei controlli.