www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 05/09/2016  -  stampato il 08/12/2016


Nel carcere di Modena continuano gli eventi critici: i Sindacati di Polizia Penitenziaria protesteranno il 12 settembre

Negli ultimi giorni altri eventi critici hanno seminato sgomento all’interno della “calda” struttura del carcere di Modena. Un detenuto di origini tunisine – siero positivo – ha posto in essere gravi gesti autolesionistici, con il personale costretto ad indossare protezioni, grembiuli e maschere monouso per evitare contagi infettivi. Trattasi dello stesso soggetto che a ferragosto si era “distinto” per avere ingerito viti e lamette e per avere, successivamente, rifiutato il ricovero.

Contemporaneamente un detenuto magrebino si è cucito la bocca in quanto pretendeva di lavorare, rifiutando di parlare con gli operatori penitenziari e di recarsi in infermeria per le cure del caso. Unica sua richiesta quella di conferire con l’autorità Dirigente. Nello stesso momento, in altro settore dell’istituto, due detenuti di origini albanesi, collocati nel reparto a custodia chiusa, hanno dato in escandescenza tra loro dando vita ad una forte colluttazione.

Si registra inoltre la violenta rissa degenerata tra cinque detenuti di origini albanesi, avvenuta durante li periodi di "passeggio". Nelle concitate fasi della colluttazioneè stato divelto un tavolino in legno ed i residui sono stati utilizzati per fronteggiare altri detenuti di origini marocchine. A fatica si è riusciti a ripristinare la sicurezza e a riportare l’ordine all’interno del reparto.

Tutti episodi, questi, che risaltano ancor di più quanto più volte denunciato ormai da mesi dal personale di Polizia Penitenziari. Le organizzazioni sindacali Sappe, Osapp, UILPA, CGIL, CISL FNS, USPP e CNPP hanno per questo indetto un sit-in di protesta nei pressi del Provveditorato Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria di Bologna, il prossimo 12 settembre, con l’auspicio di dare seguito alle gravi denunce che riguardano il Sant’Anna, con l’adozione dei "dovuti e necessari provvedimenti amministrativi in grado di ridare alla struttura modenese un nuovo e sereno clima lavorativo".

modenatoday.it

 

Eventi critici continui nel carcere di Modena: tutti i sindacati chiedono avvicendamento di direttore e comandante