www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 26/09/2016  -  stampato il 10/12/2016


Detenuto sorpreso con due telefoni cellulari nelle scarpe: era al lavoro nel carcere bolognese della Dozza

Dentro le scarpe di un detenuto del carcere bolognese della Dozza ben due cellulari. Lo riferisce il Sappe - Sindacato autonomo di Polizia Penitenziaria: l'uomo che stava svolgendo un'attività lavorativa quando è stato scoperto li avrebbe nascosti per utilizzarli o farli utilizzare da altri, visto che aveva accesso a diversi spazi dell'istituto.

"Quello dell'ingresso e dell'utilizzo dei telefoni cellulari è un problema che l'amministrazione penitenziaria si trascina da tempo e pare non abbia intenzione di risolvere, considerato che esistono dispositivi in grado di neutralizzarne l'uso", dicono il segretario generale aggiunto Giovanni Battista Durante e il segretario regionale Francesco Cambopasso.

bolognatoday.it