www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 01/10/2016  -  stampato il 06/12/2016


Ennesimo telefonino trovato dalla Polizia Penitenziaria nel carcere di Padova

Un telefono cellulare è stato trovato dentro una cella della Casa di Reclusione Due Palazzi di Padova. A darne notizia è oggi il Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria Sappe parlando dell’esito di una perquisizione straordinaria. «Si è perso il conto del numero dei telefoni cellulari che sono stati rinvenuti dentro alle celle della Casa di Reclusione di Padova.

Cosa si aspetta a schermare il carcere, per renderlo inidoneo all’uso degli apparecchi cellulari? - si chiede il Segretario nazionale del Triveneto, Giovanni Vona - E cosa si aspetta a decretare il fallimento della vigilanza dinamica, che vorrebbe meno ore i detenuti in cella senza però fare alcunché senza controlli costanti e continui della Polizia Penitenziaria?».

«Il Ministero della Giustizia ed il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria dovrebbero con urgenza predisporre un piano di intervento finalizzato a contrastare questa drammatica realtà» aggiunge Donato Capece, segretario generale del sindacato.

corrieredelveneto.corriere.it