www.poliziapenitenziaria.it

Home Page> Articolo> Pubblicato il: 12/10/2016  -  stampato il 04/12/2016


Arrestato con mezzo chilo di eroina in tasca: il tunisino era un pregiudicato uscito dal carcere di Trento meno di un mese fa

Arrestato a Padova un noto spacciatore tunisino trovato con mezzo chilo di eroina.

L'INSEGUIMENTO. Martedì sera, una pattuglia delle Volanti, durante un servizio di controllo del territorio in zona Stanga, ha notato un giovane straniero nelle vicinanze della fermata dell’autobus in via san Marco. Insospettiti, i poliziotti hanno deciso di procedere ad un controllo dell’extracomunitario che, però, alla vista degli agenti, ha tentato la fuga, dirigendosi verso il centro cittadino.

MEZZO CHILO DI EROINA. Rincorso, prima in auto poi a piedi, lo straniero è stato raggiunto e bloccato in piazza Barbato. Dopo averlo fermato, i poliziotti lo hanno perquisito, nonostante la viva resistenza dell'uomo, trovandogli, nascosto sotto il maglione, sostenuto dalla cintura dei pantaloni, un pacchetto contenente mezzo chilo di eroina.

L'ARRESTO. Ammanettato, il tunisino è stato accompagnato in Questura, dove è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e per resistenza a pubblico ufficiale. Il quantitativo di droga recuperato e i due telefoni cellulari trovati nella giacca dello spacciatore, utilizzati per compiere l'attività illecita, sono stati posti sotto sequestro.

ERA APPENA STATO SCARCERATO. Il tunisino, 34enne pluripregiudicato con precedenti penali specifici commessi tra il territorio padovano e quello veneziano, era stato scarcerato lo scorso 23 settembre dall’istituto penitenziario di Trento, dove era stato recluso per scontare una pena inflitta per reati inerenti lo spaccio di sostanza stupefacenti. Martedì, gli si sono aperte nuovamente le porte del carcere.

padovaoggi.it